Kyrenia-(copertina)

Kyrenia

Un territorio tutto da scoprire

 

 

 

In queste zone ci sono dei monasteri davvero meravigliosi. Il Kyrenia, infatti, è una zona non solo splendida dal punto di vista naturalistico, con i suoi panorami e i suoi fiori selvatici che ne punteggiano il territorio, ma è decisamente ricca di castelli gotici che fanno sentire il viaggiatore catapultato all’interno di una favola.

Il monastero di Antifonitis, in particolare, è bellissimo. Sono arrivata lì quando era ancora chiuso e si è subito presentato di fronte a me nella sua maestosità, arroccato tra le montagne, solitario, silenzioso. Ho scavalcato e ho iniziato a godermelo con le prime luci del mattino. Dopo un paio di ore è arrivato il custode, lo ha aperto e… sono rimasta a bocca aperta. Degli affreschi meravigliosi si sono presentati ai miei occhi in tutto il loro splendore, pur dandomi anche l’idea di una assenza di programmi di conservazione e valorizzazione della bellezza e del valore insiti in questi gioielli. Le mie sensazioni sono state ambivalenti: mi sono sentita fortunata per essere lì, per la possibilità che avevo di godere di quel che avevo davanti, ma allo stesso tempo c’era in me anche un po’ di tristezza… chissà se, tra qualche anno, i miei nipoti potranno ancora vedere una simile meraviglia. Certo, qui manca il turismo di massa e questo è di certo un bene, ma sono convinta che ci voglia qualcosa di più affinchè siano preservate tali bellezze artistiche. So che è facile parlare senza pensare alle problematiche politiche ed economiche che hanno e che tutt’ora caratterizzano Cipro, ma pensare che tutto ciò, se lasciato allo status quo, verrà di certo perso, mi rattrista e sconvolge.

 

Ho raggiunto, poi,  il Castello di Sant’Ilarione: ubicato sulle pendici della catena montuosa di Kyrenia, è stato costruito in posizione strategica al fine di vigilare il porto della città di Girne. Mi è apparso, sin da subito, un castello delle fiabe. Quello che ci si aspetta di trovare tra le pagine di un libro per bambini, inerpicato sulla roccia e dalle cui finestre manca solo di vedere una principessa affacciata mentre si spazzola i capelli dorati.

 

E poi… poi l’Abbazia agostiniana di Bellapais, da cui il panorama, fino al mare, lascia davvero senza fiato. Il Monastero, in sè, comprende una chiesetta, un chiostro del Trecento conservato benissimo, un refettorio, un cortile.

 

Girne è famosa per il suo poderoso castello bizantino e per il vecchio porto a forma di mezzaluna, con i suoi pescherecci  e gli antichi magazzini di carrube.

 

In questi giorni in Kyrenia ho visitato moltissimi siti, abbazie, monasteri e castelli. Ma quel che, forse, mi ha entusiasmata di più è stato il panorama che ha accompagnato la mia macchinina chilometro dopo chilometro. Da perdere il fiato.
Ho deciso di dormire ancora un paio di notti a Nicosia, nella parte turca. Ho conosciuto un signore di 82 anni (che mi ha preparato dei kebab da urlo!), laureato ad Istanbul e specializzato poi in Inghilterra… beh, ora sta studiando letteratura all’Università. Avrei potuto rimanere giorni ad ascoltare i suoi racconti e le sue storie. Che belle persone si incontrano lungo il proprio cammino… forse, a volte, la fretta della quotidianità ci porta a passare oltre, a faticare a trovare il tempo di soffermarsi ad ascoltare gli altri.
Nicosia, a me, è piaciuta tanto. Mi sono presa dell’altro tempo, sia per la parte turca che per quella europea. Tornerò nuovamente alla fine della vacanza.

 

Kyrenia - Cipro 2014
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: