Larnaca (copertina)

Da Stavrovouni Monastery a Larnaca

Antico territorio agreste

 

 

Da Stavrovouni Monastery a Larnaca
Stavrovouni Monastery: monastero inerpicato sulle montagne, per raggiungere il quale ho percorso una stradina in una situazione un po’ surreale. Ha nevicato ed è stato affascinante vedere piano piano affacciarsi di fronte a me il Monastero in una cornice bianca, isolata, solitaria. Peccato fosse chiuso alle donne così, un pò infreddolita, ho visitato l’esterno e alla fine, chiacchierando con alcune persone presenti, ho realizzato che il non aver visto l’interno non fosse affatto un delitto visto l’aspetto un pò troppo “rivisitato” dai recenti restauri. Ho trascorso del tempo in una piccolissima chiesetta adiacente al Monastero assieme a una tassista donna che aveva portato lassù dei fedeli, tra chiacchiere e consigli sul percorso da fare e su cosa andare a vedere.

 

I monasteri, le moschee e i castelli che ho visitato in questi giorni da Stavrovouni Monastery a Larnaca sono stati davvero all’altezza delle mie aspettative. E i contesti paesaggistici nei quali questi sono incastonati ne valorizzano ed esaltano lo splendore. Il Salt Lake, che in inverno diviene dimora di decine di fenicotteri, le palme da datteri, gli ulivi e i cipressi che mi hanno accompagnata sono sempre stati motivo di stupore ai miei occhi.

 

Larnaca, o Larnaka, è una città sul mare e l’importanza di quest’ultimo è tale che, una delle attività maggiormente in voga tra gli abitanti del posto, è passeggiare lungo la cosiddetta Finikoudes, letteralmente “piccole palme” che costeggiano, appunto, la spiaggia. la località risulta assai importante a livello religioso sia per i cristiani che per i musulmani: i primi, infatti, si recano a pregare nella chiesa Agios Lazaros o di San Lazzaro, con la sua tomba situata sotto l’abside, i secondi alla Moschea di Hala Sultan, incastonata nel dedalo di vie del quartiere turco.

Passeggiare a Larnaca è davvero molto piacevole, tra casette tradizionali, chiesette e negozietti caratteristici, nei quali spicca di certo la vendita di pizzi e di ceramiche.

 

 

Da Stavrovouni Monastery a Larnaca - Cipro 2014
Print Friendly, PDF & Email

2 comments

  • ronaldo

    CERTO CHE TRA ARTE E NATURA CIPRO NON SI FA MANCARE NULLA!!! I MONASTERI SONO INCREDIBILI, CON AFFRESCHI DAI COLORI VIVACISSIMI , E TUTTO ATTORNO C’E’ UN PAESAGGIO INCANTEVOLE, ED ESTREMAMENTE VARIO!!!HO MOLTO APPREZZATO I TUOI ARTICOLI E PENSO CHE UN VIAGGETTO A CIPRO PRIMA O POI…….

  • Mi raccomando… prima… sempre meglio che poi!!! Cipro, personalmente, mi ha stupita positivamente… e tornerò, ne vale la pena!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: