Mercato gallegiante

Vietnam – Delta del Mekong

DELTA DEL MEKONG

La sveglia alle 4.30 di mattina, seppure dura, vale la pena.
Da Can Tho all’attracco delle barche il percorso è breve, si può fare tranquillamente con una moto fermata lungo la strada. E se si arriva presto, come me, potrete godere appieno della vericidità della situazione senza essere circondati da altri turisti più o meno interessati alla situazione. Vi troverete in mezzo a centinaia di altre barchine, cariche di frutta, verdura, carne e pesce, pronti a vendere la propria merce o a barattarla con altra mercanzia.

 

Sono anche scesa, per un tratto, proseguendo a piedi lungo un sentiero che costeggiava il fiume. Tra bambini curiosi, signore intente nei loro lavori, piante grasse e farfalle dai mille colori. La mamma di due bimbi che mi correvano intorno mi ha invitata nella propria casa, mi ha offerto del tè e una sorta di involtini di carta di riso ripieni di germogli di fagioli, carote e altre verdure che non sono riuscita a distinguere. Forse ho mangiato i goi cuon, ma non ne sono affatto certa.
Tornata sulla barca, ho trovato ad attendermi della frutta acquistata dal mio “skipper” e una coroncina realizzata con le foglie di bamboo. L’ho messa tra i capelli. Mi sentivo una principessa, un pò viziata…

 

Il barcaiolo mi ha spiegato, in un inglo-vietnamita fatto più di gesti che di parole, che i vietnamiti si paragonano al bamboo: sottili (magri) ma fortissimi avendo resistito a invasioni e guerre pazzesche. Aggiungo: assurde.

 

Vietnam 02 - Delta del Mekong
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: