Info

Laos Info

I miei suggerimenti

Il visto si fa alla frontiera. Io sono arrivata via terra dal Vietnam, ho pagato 35 dollari.
I trasporti sono leggermente più cari rispetto alla Cambogia o al Vietnam.
Uscendo dalle città più grandi, mangiare nei mercati costa pochissimo. Si consiglia di acquistare l’acqua purificata, costa nulla rispetto all’acqua minerale.
Ci sono ancora molte mine anti-uomo da disinnescare, non uscite dai circuiti battuti.
Scooter e moto costano in media 5-7 dollari al giorno, si consiglia di controllare sempre lo stato degli pneumatici prima di partire e attrezzatevi di mantelle antipioggia nel periodo dei monsoni.
Le strade migliorano dal centro al sud.
Non esistono gli sleeping-bus come in Vietnam.
Il Laos è molto interessante a livello paesaggistico e naturalistico, quel che fa parte della storia è lasciato a se stesso.

LUANG PRABANG


Pernottamento:

  • SYSOMPHONE

– email:
– website:
– Tel: 856 71 252 543

– 4€ per la camera doppia, bagno in comune, tutto in legno, colazione inclusa.

 

Pasti:

Accanto alla stazione dei bus, poco fuori sulla sinistra, ci sono una serie di bancarelline che propongono piatti tradizionali a prezzi irrisori. Ho mangiato benissimo.

 

Shopping:

Il mercato notturno è molto vivace e ricco di prodotti, purtroppo è un po’ turistico. Ci sono invece dei negozietti, disseminati nel paese, molto caratteristici e artigianali. Io ho acquistato dei batik in carta di riso ritagliati con scalpelli affilatissimi, battuti su un ceppo di legno.

 

PHONSAVANH


Pernottamento:

  • NICE GUEST HOUSE

– Cell: 856 20 22228658
– Tel/Fax: 856 61 312454

–  6€ per una doppia grande, bagno in camera, parlano inglese alla reception, giardino con tavoli all’esterno.

 

Pasti:

Io ho sempre mangiato al mercato. Molta scelta, cibi freschi, ottimi prezzi, piatti tipici (assaggiate le rondini fermentate e cotte alla brace!).

 

Trasporti locali:

Si consiglia di noleggiare uno scooter. Io ho incontrato un signore italiano che ha un punto di noleggio per scooter e moto, inoltre organizza tour in moto. Si chiama Marcello e la sua mail è: www.lao-falangrestaurant.com

VIENTIANE


Pernottamento:

Avevo prenotato con Agoda al CHINDAMAY. Mi hanno fatto attendere 1 ora per preparare la camera, poi mi han detto di tornare nel pomeriggio. Nel frattempo ho lasciato i pantaloni a lavare e mi han detto che, per la sera, sarebbero stati pronti. Torno il pomeriggio e la camera non c’è, si erano dimenticati. Mi portano in un altro ostello poco lontano. Un bordello (davvero… unico limite… non portare al suo interno prostitute minorenni), il SYRI2. Sporco, pieno di muffa, la notte ha piovuto e mi pioveva in testa. I pantaloni me li hanno fatti avere la mattina successiva solo perché ho fatto la voce grossa. Non scrivo indirizzo e telefono, sono assolutamente sconsigliati entrambi gli ostelli.

 

Pasti:

Si mangia bene al mercato e, la sera, si aprono molti ristorantini e chioschetti lungo il fiume. Consiglio di mangiare il pesce del Mekong.

 

THAM KONG LO – KONGLOR


Pernottamento:

  • KONGLOR EGOLOT GUEST HOUSE

– Tel: 030 9062772

– Carino, stanza grande con bagno; le stanze al piano superiore sono tutte in legno; 50.000K a notte.

 

Pasti:

Il posto meno caro e dove, comunque, ho mangiato bene, è proprio all’interno della guest house.

 

Trasporti locali:

Da Vientiane esiste un bus che arriva direttamente a Tham Kong Lo. Nel periodo dei monsoni potreste trovare parte della strada sommersa di acqua.
Per proseguire verso sud da Tham Kong Lo, si prende un tuk tuk fino a Kvieng Kham (parte un solo tuk tuk al giorno verso le 13.00), si cambia poi con un altro tuk tuk fino a Tha Khaek e, infine, in 7 ore si può raggiungere Pakse.

 

Grotte Konglor:

Imperdibili. Si arriva direttamente a piedi dalla guest house e si paga un ingresso che comprende la barca. Si consigliano ciabatte infradito e pila potente (eventualmente noleggiabile in loco).

 

CHAMPASAK


Pernottamento:

  • VONG PASEUD

– email: vongpaseud_gh@yahoo.co.th
– Cell: 02022712402
– Tel/Fax: 031920038

– 30.000 K a notte, pulito, bagno in camera, ventilatore e terrazzone sul Mekong.

 

Pasti:

Non c’è una grande scelta. I ristorantini presenti sono pochi. Io cercavo di mangiare pesce del Mekong ma, strano ma vero, ho fatto molta fatica a trovarlo. Conviene acquistare al mercato di Pakse, molto economico e portarsi poi il cibo a Champasak.

 

Trasporti locali:

Da Pakse conviene prendere un tuk tuk pubblico (io ho contrattato ma più di tanto il prezzo non scende). Al ritorno, ci sono due tuk tuk in partenza verso Pakse solo in prima mattinata.
Se si noleggia uno scooter, è bellissimo fare un giro sull’altopiano Bolaven: prendetevi qualche giorno e godetevi i panorami e i mercatini dei villaggi, in alcuni di essi non troverete alcun turista.

 

PAKSONG


Pernottamento:

  • VANHEHAI

– Tel: 020 55430892
– Fax: 030 9564119

–  60.000k a notte per una camera carina con bagno al suo interno. Quando sono andata io molti ostelli erano chiusi.

 

Pasti:

Il mercato coperto ha  prezzi bassissimi e tutti servono porzioni abbondanti.

 

 

 

Laos Info
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: