Info

Cambodia Info

I miei suggerimenti

Cambodia Info

 

 

In generale, la Cambogia è molto economica sia nel pernottamento che nei pasti e nei trasporti.
La gente è molto disponibile ma in pochissimi parlano inglese.
Il visto si ottiene all’arrivo nel paese.
Tutti accettano dollari, vi consiglio di non cambiarli perché molto apprezzati.
Le strade sono in condizioni pessime, specie durante il periodo delle piogge. Percorrere pochi chilometri, talvolta, può essere questione di tempistiche esagerate. Armatevi di pazienza. Anche questo fa parte del viaggio in Cambogia.

Cambodia Info:

SIEM REAP


Pernottamento:

– Ho speso 2 dollari per una camera enorme con letto matrimoniale e un letto singolo.
– Bagno in camera.
– Ventilatore.
– Piano terra, stile casetta a schiera con giardino centrale.
– Unico problema: molte zanzare.

 

  • ANGKOR REAS GUESTHOUSE
    Molto semplice, pulito ma non imperdibile.
    Ho cambiato perché il Family Garden Lodge era full e questo era l’unico con una stanza libera a 5 dollari.

 

Pasti:

Avrete l’imbarazzo della scelta. Dalle bancarelle sparse un po’ ovunque ai ristorantini ai supermercati.
Io ho acquistato cibo da portare dentro ad Angkor il primo giorno, poi mi sono resa conto che i prezzi, nelle bancarelle disseminate nel sito, si equivalgono all’esterno.

 

Trasporti locali:

  • Troverete biciclette da noleggiare ovunque, costano pochissimo. Io ho speso 50 cent di dollaro al giorno in un negozietto accanto al Family Garden Lodge. Proprietari gentilissimi, buona contrattazione.
    Il caldo e l’umidità non renderà sempre facile pedalare, ma la libertà che comporta la bicicletta, oltre che la sua economicità, per me sono stati stimoli considerevoli.
  • Tuk tuk: valida alternativa alla bicicletta, vi darà maggior comfort e i prezzi sono comunque molto accessibili. Non mancate di contrattare!

 

Shopping:

Io adoro i mercati e, a Siem Reap, ho trovato pane per i miei denti. Interessanti i mercati notturni.
In paese c’è un negozio molto fornito in ambito fotografico, io ho acquistato due batterie per la macchina digitale a ottimi prezzi (i più bassi della Cambogia). Si chiama Siem Reap Thmei Photoshop & Studio (Sivatha Road).

 

ANGKOR


 Sito archeologico:

Le rovine di Angkor distano circa 9 km dal centro di Siem Reap.
La biglietteria si trova a circa 4 km dall’ultimo check point.
Ci sono tre opzioni possibili: il biglietto per 1 giorno (20 dollari), per 3 giorni (40 dollari) o per 5 giorni (60 dollari). Ci si deve presentare di persona alla biglietteria perché rilasciano una sorta di tessera sulla quale è apposta una vostra fotografia scattata al momento dell’acquisto del biglietto.
Ricordatevi che, se si prende il biglietto il pomeriggio, permettono già di entrare un’oretta per il tramonto gratuitamente.
Selezionare cosa visitare all’interno del sito è dura e, comunque, molto personale. Consiglio di non perdere il Banteay Srey, raggiungibile in 45 minuti di tuk tuk lungo una strada in mezzo alle risaie (non andate in bicicletta perché la strada non è alberata). Nomino questo tempio perchè molto bello, specie dal punto di vista cromatico, ma spesso “trascurato” perché non è “a portata di mano”.
In ogni caso, consiglio sempre di partire molto presto alla mattina. Io alle 4.00 eravo già in bicicletta… una sfacchinata ma ne vale la pena.

 

BATTAMBANG


Pernottamento:

– Ho speso 4 dollari per una matrimoniale, bagno in camera, pale al soffitto.
– Pulito, personale gentile e disponibile. Parlano inglese.
– Si paga al momento del check out.
– Wi-Fi.

 

Pasti:

Al mercato, durante il giorno, non c’è che l’imbarazzo della scelta a prezzi molto bassi.
Ho cenato due sere al LAN CHOV KHORKO (145, St. 2), conosciuto come CHINESE NOODLES: lo chef prepara i noodles freschi al momento, è un locale di strada, senza turisti, si mangia benissimo a prezzi irrisori.
Ho provato anche il BBQ & BUFFET (mobile 012 878821), formula all you can eat (5 dollari con 1 litro di birra): simpatico, ci sono molti cibi pronti, altri crudi che ci si cucina al tavolo sul bbq

 

Trasporti locali:

Carino il battello fluviale da Siem Reap a Battambang. Non imperdibile se prevedete di poter navigare via fiume in zone meno turistiche.
Ci si sposta, in centro, a piedi.
Per tragitti più lunghi consiglio di contrattare un tuk tuk.
Consiglio di cuore di contattare Bun, un ragazzo davvero disponibile, onesto, parla inglese e che ama uscire dai circuiti troppo turistici.

Contatto Mr. Bun:

– email: bun.2002@hotmail.com
– Facebook: Bun Nang
– Tel: 85578 646162 / 078 646162

 

Corsi di cucina:

Mi sento di consigliare il Nary Kitchen (650, Group 31; mobile 012 763950; navuthk@yahoo.com; www.narykitchen.com). Propone corsi anche il pomeriggio, molto economico (il più economico di quelli visti da me in Cambogia). Si va prima al mercato ad acquistare i prodotti freschi e poi si cucina e si mangia quanto preparato. Esperienza simpatica e divertente.

 

 KOMPONG LUONG


Da Battambang, si raggiunge Kompong Luong in autobus fino a Krakor: ci vogliono circa 2 ore e mezza tra fermate per raccogliere gente, per mangiare, per toilettes, per consegne di merce…
Da Krakor a Kompong Luong consiglio di prendere un tuk tuk.
Se decidete di fare un giro in barca, ricordate che è semplicissimo e molto più economico arrivare al primo villaggio galleggiante lungo una stradina parallela al fiume: si può camminare o prendere una moto per 1 dollaro (la barca, solo per il tragitto fino al villaggio, costa 5 dollari).
Già nelle prime casine galleggianti si possono chiedere informazioni per il pernotto, o per mangiare o anche solo per fare un giro in barca.

 

PHNOM PENH


Pernottamento:

Ho speso 5 dollari per una matrimoniale con ventilatore e bagno in camera

 

Pasti:

Vi divertirete un mondo a mangiare a Phnom Penh.
Ci sono bancarelle di ambulanti, mercati, ristorantini, localini ovunque. I prezzi sono sempre bassissimi.

 

Trasporti locali:

Io amo camminare, ma i tuk tuk possono rappresentare una valida alternativa. Contrattate fino all’osso, siate decisi e non mollate: la spunterete voi!
Considerate che, appena fuori dal centro, le strade sono tutte un cantiere. Non fate mai il calcolo dei chilometri per capire quanto tempo ci metterete, le tempistiche si dilatano enormemente ma… anche questa è Cambogia.

 

KOMPONG THOM


 Pernottamento:

  • ARUNAS GUEST HOUSE

Ho speso 5 dollari per una matrimoniale piccolissima, ventilatore e bagno in camera.

 

Pasti:

Ricordate che chiude tutto molto presto.
La sera ho mangiato in un mercatino di fronte alla Guest House. Ho assaggiato i feti d’anatra assieme a un ragazzo conosciuto e che, come professione, fa la guida turistica in giro per la Cambogia e che era venuto a trovare la famiglia.  Mi ha fatto preparare da un’amica, ambulante, alcuni piatti tipici tra cui i feti d’anatra. Ha offerto lui la cena.

 

Trasporti locali:

Per/da Phnom Penh ho sempre preso dei mini bus. La spesa si aggira intorno ai 4 dollari a persona, ci vogliono dalle 5 alle 7 ore di strada per coprire 160 km. Eravamo sempre una media 25 persone più galline, scooter appesi, scatoloni su 12 posti effettivi.
Da Kompong Thom ai siti più interessanti della zona consiglio di contrattare un tuk tuk.

 

 

Cambodia - Info - 2014
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: