India – Bikaner

Bikaner

 
 
 

Cittadina nel deserto molto, molto carina.

Polverosa, ad accogliermi ho incontrato molti cammelli lungo la strada, intenti a trasportare carri carichi di mattoni. Sono davvero nel deserto.

 

Ho passeggiato nella parte vecchia della cittadina, ho trovato haveli splendide (sono palazzi tradizionali decorati in modo molto sontuoso) tra minuscoli e tortuosi vicoletti.

 

Mi sono fermata al mercato a comprare della frutta dolcissima e mi sono persa tra la gente del posto. Ho trovato un chioschetto che vendeva delle frittellone ripiene buonissime, mi hanno detto che si chiamano kacholi namlcin; il ragazzo, proprietario del negozietto, mi ha regalato un pó di dolcetti misti, tra cui dei rettangoli al cocco spettacolari.

 

Il cinquecentesco forte Kunagarh è splendido e il suo interno, ricco di specchi, avorio, affreschi e legno di sandalo, lo rendono davvero magico.

Stupendi i merletti frangisole alle finestre, meravigliosi dal punto di vista estetico ma anche funzionali: permettono all’aria di entrare e, al contempo, fanno in modo che si possa vedere fuori, mentre non è possibile il contrario.

 

Il caldo, anche qui, fa da padrone. Ma il tutto rapisce al punto che stanchezza e afa diventano secondari rispetto al voler proseguire, vedere, curiosare in ogni angolo.

 

India 08 - Bikaner
Print Friendly, PDF & Email

8 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: