Bijapur-copertina

India – Bijapur

Bijapur

 

 

 

Prettamente islamica, Bijapur è una cittadina costellata di moschee, mausolei, fortificazioni e palazzi.
In questo momento sembra che tutto, qui, sia in ristrutturazione. Intere vie in ampliamento, conseguenti edifici fronte-strada in demolizione, confusione generale e tanta, tantissima polvere. Uomini e donne lavorano a mano per portare avanti le diverse opere, non so quanto ci vorrà e, soprattutto, se quanto intrapreso verrà concluso nel modo migliore. Purtroppo mi è sembrato evidente che la qualità costruttiva sia carente e che la progettazione non contempli ancora soluzioni, ad esempio, per creare un’adeguata rete fognaria.
Ho trascorso solo un paio di giorni a Bijapur. Mi ha colpita la grandezza, all’orlo dello sproporzionato, di Golgumbaz, mausoleo sormontato da una cupola di quasi 40 metri di diametro. Sono salita su una delle quattro torri di sette piani poste agli angoli del mausoleo, volevo raggiungere la cosiddetta “galleria dei bisbigli” all’interno della cupola stessa: sostanzialmente, sussurrando delle parole rivolgendosi verso il muro, la persona all’estremità opposta sente tutto perfettamente. È incredibile!

 

Ho raggiunto poi l’Ibrahim Rouza, che nel suo ordine, proporzione, leggerezza e controllo delle forme quasi stride con il caos della città circostante. Mi è piaciuto moltissimo!

 

Un giro nella Cittadella e al Mercato centrale, del tutto simile a un suq arabo, mi hanno concesso di respirare a fondo la città. Traffico, macerie, spazzatura, maialini neri, urinatoi, sete meravigliose, tè e spezie profumatissimi, dolci prelibati.
Questo è un pó lo specchio di Bijapur, una meravigliosa contraddizione insita in ogni angolo, viuzza e monumento.

 

India 35 - Bijapur
Print Friendly, PDF & Email

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: