Privacy Policy
Richmond copertina

Dove vivo, Londra

Oggi mi sono resa conto che, presa dal nuovo lavoro, dalla nuova vita, dalle tante difficoltà iniziali e dai molti cambiamenti, non vi ho ancora mostrato dove vivo qui a Londra.

La zona secondo me è uno spettacolo, sono immersa nel verde a pochi passi dal parco di Richmond in un’atmosfera quasi bucolica che ben si allontana dalla quotidianità londinese che invece respiro già a poche fermate di autobus da qui.

Immaginate centinaia di scoiattoli che giocano tutto il giorno sulle piante e sui prati del giardino, le volpi che, puntualmente, vengono a passeggiare non appena inizia a tramontare il sole, i pappagalli che hanno trovato il loro regno sull’albero davanti alla finestra della cucina. I cigni in volo. Decine e decine di cervi, in queste giornate anch’essi alla ricerca di un pò di ombra refrigerante. Le acque del Tamigi che scorrono tranquille, solcate qua e là da barche a remi. Distese di verde sulle quali, in questi giorni di caldo estivo, le famiglie e le coppie si soffermano a prendere il sole e a fare picnic (con cestini in vimini stupendi, credetemi che mi fermo spesso a guardarli finchè mi rendo conto di poter passare da… guardona! Ma da quelle ceste provengono calici in cristallo, bottiglie di vino fresche, sandwich di mille tipi e sapori…). Anziani, seduti sulle panchine, intenti a leggere libri e quotidiani.

Dopo quasi due anni di vita londinese, credetemi che per me tutto ciò è ancora sinonimo di stupore, di novità, tutto sembra ancora profumare di meraviglia e ogni cosa continua ad incuriosirmi.

La vita qui non è facile, i miei ritmi di lavoro sono spesso strenuanti… ma poi, mentre lavo i piatti, osservo due scoiattolini rincorrersi tra loro di fronte alla mia finestra… e allora tutto riprende forma, tutto sembra riassestarsi e mi ritrovo inconsapevolmente a sorridere.

In queste serate, poi, adoro cenare in terrazza. Una candela accesa e le volpi che passeggiano indisturbate o che si sdraiano alla ricerca del fresco riescono a mettere pace anche a una Martolina in costante subbuglio, che non sa stare ferma e tranquilla, che ancora si sente un pochino in prestito dentro a una vita più grande di lei.

Dove vivo

Print Friendly, PDF & Email

4 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.